La Stella di Natale

La Stella di Natale

Caratteristiche Botaniche:

La Stella di Natale o Poinsettia (Euphorbia pulcherrima) è una pianta arbustiva perenne a foglia caduca, appartenente alla famiglia delle Euforbiacee ed originaria del Messico dove può crescere dai 3 ai 4,5 metri. Dato che nelle nostre condizioni climatiche fiorisce naturalmente poco prima di Natale, essa viene chiamata appunto “Stella di Natale”. La produzione della Stella di Natale è tipicamente legata al periodo natalizio, con una commercializzazione quasi tutta concentrata tra fine Novembre ed inizio Dicembre e rappresenta circa l’85 {7aff74263be917764cf5bfc860bba8ec25180347644f4535fe48a637d1dd7254} delle piante in vaso vendute nell’intero periodo natalizio. La Poinsettia è la classica pianta in vaso da interno apprezzata per il suo splendido fogliame decorativo. Il suo valore decorativo infatti, è dovuto alle foglie (brattee fiorali) di color rosso, rosa o bianco che si colorano dopo lo sviluppo dei fiori, piccoli ed insignificanti, di colore giallo, riuniti in infiorescenze chiamati “ciazi”. Si tratta di una pianta a giorno corto, ovvero che ha bisogno di poche ore di luce per fiorire (brevidiurna).  Le piante richiedono circa 60 giorni per raggiungere l’ottimo di “fioritura”. Contrariamente al senso comune, le piante di Poinsettia non sono molto velenose. Un recente studio dell’Ohio State University, infatti, ha dimostrato che un bambino è riuscito ad ingerire circa 500 foglie ricavandone soltanto un leggero mal di stomaco. Tuttavia, la sua linfa lattiginosa può causare irritazioni alla pelle, soprattutto negli individui allergici e sensibili a tale lattice.

Coltivazione:

Maneggiate le vostre Stelle di Natale sempre con molta cura, facendo attenzione a non danneggiare i fragili rami: sono piante molto delicate. E’ consigliabile posizionarle sempre nelle zone più luminose della casa, lontane da fonti di aria fredda, come ad esempio le porte, e da tutte le potenziali correnti d’aria fredda. La temperatura minima di mantenimento della Poinsettia si aggira attorno ai 15-18 °C. La Poinsettia ama “l’asciutto”. Effettuate le irrigazioni con acqua a temperatura ambiente e soltanto quando è realmente necessario. Si consiglia di irrigare abbondantemente ma poco frequentemente ed unicamente quando la superficie del substrato è visibilmente asciutta. Verificate sempre che l’acqua in eccesso venga sempre drenata: evitate l’utilizzo dei sottovasi. Non vaporizzate mai le foglie perché la nebulizzazione potrebbe causare la comparsa di funghi. Al termine della fioritura, in pieno inverno, va diminuita la frequenza delle irrigazioni sino all’entrata della pianta nello stadio di riposo vegetativo. E’ consigliabile collocare la pianta in una luogo più fresco, ma mai al di sotto dei 10 °C e lasciarla lì sino alla primavera successiva. A primavera poi, quando le temperature esterne si aggirano attorno ai 15,5° C, posizionare la pianta all’aperto (solitamente Aprile è un buon mese) e ridurla di dimensioni attraverso una moderata potatura, accompagnandola sempre da una regolare concimazione organica. Mantenerla così per tutto l’intero periodo estivo. In prossimità dell’autunno, tuttavia, quando le temperature rischiano di scendere sotto i 15,5° C, la pianta dovrà essere posizionata in un ambiente protetto ma luminoso. Per favorire l’induzione a fiore e di conseguenza il cambiamento di colore, è necessario mantenere la pianta nella più completa oscurità per un minimo di 12 ore al giorno, a partire dalla fine di settembre o all’inizio di ottobre. La pianta andrà quindi protetta da qualsiasi fonte di luce dalle 17:00 sino alle prime luci del mattino successivo. Durante il giorno invece, sarà opportuno fornirle più luce brillante possibile.  In questo periodo è essenziale irrigare e concimare in modo ottimale . Se tutti questi requisiti saranno stati soddisfatti, verso la metà di novembre, le brattee fiorali si coloreranno intensamente e non sarà più necessario posizionare la pianta al buio per così tante ore. A questo punto, avrete ottenuto una splendida pianta pronta a decorare nuovamente la vostra casa per tutto il periodo delle feste natalizie. Buona coltivazione!!!!!

© Riproduzione riservata – 2014 Il Dottore delle Piante

No Comments

Post A Comment